Perché questo corso di formazione:

La ricerca partecipata è un processo di indagine e di produzione di innovazione in cui diversi tipi di attori sono attivamente coinvolti e contribuiscono con la loro esperienza alla generazione e condivisione della conoscenza. Al contrario del modello preminente di ricerca in agricoltura (deterministico, universalistico e riduzionistico), la ricerca partecipata integra saperi pratici, delle scienze sociali e delle discipline tecniche offrendo risposte plurime e adattate al contesto. Per questo è una strategia di ricerca utilizzata nelle azioni di promozione dell'adattamento al cambiamento climatico, nella promozione della resilienza dei sistemi marginali, quale opzione fondamentale nella costruzione di sistemi alimentari locali partendo dal seme. Facilitare questo processo richiede competenze specifiche e plurime che non sempre sono disponibili nei percorsi di studio convenzionali.

A chi è rivolto:

Attraverso 27 ore di formazione su 4 giorni consecutivi, il corso vuole completare le competenze di studenti universitari nell'ambito delle scienze agrarie, alimentari, dello sviluppo rurale e del paesaggio, nonché discipline sociologiche, antropologiche e pedagogiche con indirizzo allo sviluppo rurale, comunitario e delle aree marginali. Si rivolge alla necessità di aggiornamento dei tecnici, amministratori e agricoltori che si sono dedicati ai sistemi biologici, biodinamici e alla transizione verso sistemi di produzione "low inputs" , a coloro che per interesse personale e professionale sono impegnati nello sviluppo di comunità nelle aree marginali e ai programmi di cooperazione nei paesi in via di sviluppo.

Il programma

Giorno 1 – 18 Febbraio 2019- ore 10.30-17.30

Coltivare la diversità: dalla conservazione alla gestione partecipata

R. Bocci

riccardo b

  • introduzione al corso e definizioni; Introduzione storica e politica della gestione delle risorse genetiche in agricoltura

  • Gli accordi internazionale da CBD Nagoya a ITPGRA

  • La ricerca e partecipazione degli utilizzatori della innovazione

  • Reti di ricerca internazionale e strategie di reti multistakeholder

  • Il sistema legale europeo e la sua evoluzione in riferimento al mondo biologico

Giorno 2 – 19 Febbraio 2019 - ore 9.30-17.30

Progettare ed implementare un programma di miglioramento partecipato .

S. Ceccarelli

salvatore

  • Questioni epocali (climate change , nutrizione, fame e governance del food system )

  • Teoria della selezione: dalla selezione centralizzata a quella decentralizzata

  • Efficienza del miglioramento genetico

  • Miglioramento partecipativo delle piante

  • Successi e riconoscimenti di PPB

  • Perché la partecipazione degli agricoltori è ancora marginale

  • La scienza della selezione evolutiva delle piante: dal PPB all'EPB

  • Popolazioni in evoluzione e resistenza alle malattie

  • Stabilità del rendimento delle popolazioni in evoluzione

  • Recenti sviluppi nella selezione evolutiva delle piante

Giorno 3 – 20 Febbraio 2019 - ore 9.30-17.30

Metodi e pratiche per la produzione sementiera decentralizzata e in azienda agricola

S. Ceccarelli

  • Come fare una popolazione evolutiva

  • Come possono essere utilizzate le popolazioni evolutive

  • Quanto velocemente una popolazione evolutiva si adatta

  • Una popolazione evolutiva con il tempo perde la diversità?

  • Miscele che non dovrebbero evolvere

  • Selezione all'interno delle popolazioni evolutive di colture autoimpollinate.

  • Strategie di selezione:

  • Gestione dai dati, strategie ed efficienza

Giorno 4 – 21 Febbraio 2019 - ore 9.30-13.00

Strategie e strumenti per la costruzione di sistemi collettivi di gestione dell'innovazione in agricoltura.

R.Franciolini, M. Petitti , D. Ponzini, S. Ceccarelli .

daniela

francesco

matteo-petittiQuadro

  • Analisi dei sistemi sementieri e la facilitazione degli attori di rete

  • Il decentramento dei sistemi sementieri e adattamento locale della risorsa genetica - adattamento ai cambiamenti climatici

  • La gestione delle case delle sementi a livello di comunità

  • Il progetto di ricerca partecipato sul "riso resiliente" Integrazione dei modelli di ricerca tra selezione e strategie di gestione agronomica nei sistemi low inputs e biologico

Giorno 4 – 21 Febbraio 2019 - ore 14-17.30

Ricerca partecipata per l’innovazione agroecologica. Il caso studio della risicoltura biologica.

S. Bocchi F. Orlando - Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali - UNIMI

 

 

 

 

francesca

bocchi

  • Analisi del contesto di transizione verso il biologico: inversione del paradigma dell’innovazione e requisiti per la costituzione della rete di ricerca partecipata

  • Triennio di sperimentazione partecipata: metodi ed approccio per la raccolta ed interpretazione dei risultati

  • Risultati: innovazione sociale ed innovazione agronomica

  • Risultati: individuazione delle fonti di variabilità, variabilità e potenziale produttivo

  • Integrazione fra attività di campo e di laboratorio (il caso delle allelopatie) per la ricerca partecipata

Dove

Il corso si svolgerà presso gli spazi della Stecca 3.0 via Via Gaetano de Castillia, 26, Milano, Q.RE ISOLA
MM Garibaldi , MM Gioia | Bus 43, 82, 70; Tram 4, 11, 7, 29, 30; Passante Garibaldi (S1, S2, S5, S6, S10) o in bici (car sharing)

http://bit.ly/2RcxpLb

Costi e modalità di partecipazione

Grazie al contributo di finanziatori istitutozionali i costi di partecipazione sono stati calmierati e suddivisi in modo da facilitare la massima partecipazione

  • studenti e disoccupati : 25 euro die - 80 euro tutto il corso

  • ricercatori e agricoltori: 40 euro die - 140 euro tutto il corso

  • tecnici e professionisti: 50 euro die - 180 euro tutto il corso

La quota comprende materiale didattico e il pranzo.

La frequenza del modulo del prof Ceccarelli è obbligatoriamente di due gg.

La Priorità verrà data a coloro che si iscriveranno a tutte le giornate di formazione per un massimo di 40 partecipanti.

Sono disponibili 5 borse di frequenza destinata ad agricoltori e studenti assegnate a seguito di lettera motivazionale (candidature entro 8 febbraio)

Il corso è convenzionato con l' Ostello Bello di Milano , per coloro che necessitano un alloggio per il corso sarà applicata scontistica del 10% sulle prenotazioni effettuare dal https://ostellobello.com/it/ostello/ostello-bello-medici-milano/ usando il Voucher Code: MAMMAMIA

Il corso è realizzato nell’ambito del progetto Riso Resiliente cofinanziato da Fondazione Cariplo

info ed iscrizioni

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

mobil 3481904609